Untitled Document
montecchio

montecchio

Il MILLENARIO, festeggiato con un docufilm dal titolo Oh che bel castello, girato da Xenia Doualle per l’occasione, prende inizio dal documento numero uno dell’ Archivio Storico di Arezzo. Il documento, datato 1014, nomina per la prima volta il castello come Castrum Montis Guisponi assicurando all’ Abbazia di Farneta i relativi diritti, concessi dai Marchesi del Monte Santa Maria. Il castello appartenne ad Arezzo, a Perugia e quindi, alla fine del ‘300, al "signore della guerra" il condottiero di ventura Sir John Hawkwood, l’ Acuto. Alla sua morte, la vedova Donnina Visconti lo cedette ai fiorentini. Solo dopo l’unificazione italiana il castello passo' nelle mani di un nuovo "signore" il banchiere Giacomo Servadio che coronò di merli le sue alte mura. Dal 1979 il castello appartiene ad Orietta Floridi Viterbini che ne ha curato il restauro conservativo. Il fatto nuovo nasce dalla lunga collaborazione con la Prof. Alessandra Molinari e i suoi studenti. Circa un terzo dello spazio dentro il castello e' stato scavato, alcuni ambienti sono stati recuperati e molti sono i reperti rinvenuti. Ora questa storia viene raccontata dai pluri-laureati giovani archeologi: Paola, Fabio e Francesca.


Untitled Document

CASTELLO di MONTECCHIO VESPONI 
52043 Castiglion Fiorentino - Arezzo - Toscana - Italia
TEL +393357217315 - info@castellodimontecchio.it - C.F. FLRRTT46E65H501P